Il PT InterCinD nasce dall’unione di CIND (Circuito di INtercalibrazione Diossine fondato dal dr. Stefano Raccanelli) ed InterCal (Circuito Svedese organizzato dal Professor Bert van Bavel) ed è gestito secondo le guide internazionali per l’Organizzazione e Gestione dei PT, in particolare il PTP è accreditato ISO IEC 17043.

Essenza di InterCinD sono I materiali di riferimento proposti e la tipologia di analisi: tutte MATRICI REALI reperite in NATURA a contaminazione endogena, preparate e caratterizzate in accordo alle Linee guida Internazionali per la preparazione dei materiali di riferimento.

Questi materiali presentano le necessarie caratteristiche di omogeneità e stabilità che ne consentono l’impiego nei circuiti interlaboratorio, e per la prima volta InterCinD mette a disposizione dei partecipanti 3 diverse tipologie di materiali reali a contaminazione Endogena come

Ambientali

(SEDIMENT)

Industriali

Alimenti/Mangimi

InterCinD propone Circuiti di InterCalibrazione Internazionali (PTx) per la determinazione di Diossine, Furani, IPA, PoliBromiDifenilEteri, PCB e Metalli pesanti (PCDD/F, IPA, METALLI PESANTI, PBDE, PCB-DL,PCB-NDL,PCB-ICES6), in materiali AMBIENTALI, INDUSTRIALI e ALIMENTARI (o MANGIMI); e da Dicembre 2015 anche per RESIDUI DI PESTICIDI.

InterCinD si propone di sviluppare la Qualità del Dato Analitico collaborando con i Laboratori accreditati 17025 (e non), nel testare le performance con Campioni Reali a Contaminazione Endogena (non additivati) e su richiesta, può offrire un Servizio di Validazione delle Performance utilizzando Materiali da precedenti Circuiti InterCinD.

 

LabService Analytica con la sua B.U. InterCinD è Accreditata ISO/IEC 17043:2010
(Accredia PTP0007)